CERTIFIED BY

EUR.E.TH.I.C.S.

M° Massimo Petrocchi

ottiene numerosi successi con le squadre nazionali di kumite da lui allenate fino al 2009.

Nel 2014, insieme ad altri istruttori toscani con i quali condivide da molto tempo una profonda amicizia, è co-fondatore della nuova associazione E.T.S.I.A. (Education Through Sport Instructors Association), con l'obiettivo di aprirsi e confrontarsi con qualsiasi realtà del settore Karate che desideri condividere un percorso di crescita comune, nel rispetto dei principi e dei valori europei dello sport.

Attualmente 6° Dan, e qualificato VIII livello in base al sistema europeo delle qualifiche “EQF” (European Qualification Framework), Massimo Petrocchi in E.T.S.I.A. segue in particolare, insieme all'amico Massimo Gori, la formazione agonistica delle giovani leve del Karate Shotokan nel settore kumite.

    Massimo Petrocchi, classe 1959, inizia la sua attività sportiva a13 anni a Pistoia, presso una delle palestre "storiche" del Karate toscano.

Poco dopo l'inizio della pratica, passa sotto la guida del Maestro Luciano Paladini che, come per altri giovani karateka toscani, rappresenterà per Petrocchi una svolta fondamenale per la sua futura formazione tecnica ed agonistica nel Karate Shotokan.

Nella FE.S.I.KA. (Federazione Sportiva Italiana di Karate) ottiene la cintura nera all'età di soli 16 anni in occasione di uno storico stage a Montecatini con i Maestri Hiroshi Shirai e Taiji Kase.

Dopo aver seguito il Maestro Paladini nel passaggio alla federazione S.K.I.I.(Shotokan Karate-do international -Italia) del Maestro Masaru Miura, a 18 anni partecipa a Firenze alla manifestazione agonistica "coppa Kanazawa", sua prima gara di grande rilevanza nazionale nella quale ottiene un ottimo secondo posto nel kumite individuale e segnalandosi

da subito come uno dei più promettenti giovani agonisti della S.K.I.-I.  

Poco tempo dopo, Massimo Petrocchi infatti entra a far parte della nazionale italiana S.K.I.-I di kumite, nella quale militerà fino al 2000 come atleta "seniores". In questo periodo partecipa a numerose competizioni sia a livello nazionale che internazionale, ottenendo numerosi successi, i più significativi dei quali sono, nel kumite a squadre, l'oro al campionato del mondo di Dusseldorf in Germania (1984), l'oro ai campionati Europei in Irlanda (1985), il bronzo al campionato del mondo di Città del Messico (1991), l'argento al campionato del mondo di Tokyo (1994), il bronzo al campionato del mondo di Bali in Indonesia (2000).

Lasciata l'attività agonistica come atleta seniores, dopo un periodo di affiancamento, nel 2003 assume l'incarico di coach del settore agonistico S.K.I.-I. e anche in questa veste,